ALFA ROMEO IN FORMULA 1

Ormai da dicembre la notizia è confermata, Alfa Romeo ritorna alle corse: Marchionne la definisce "una gran figata".

Il luogo scelto per comunicare la notizia è il Museo Alfa Romeo di Arese, vicino a Milano, dove troviamo tutta la storia di 100 anni di Alfa.

Finalmente in F1 arriva il quinto costruttore: Alfa Romeo che dopo Ferrari, Mercedes, Renault e Honda cercherà di farsi valere.

Da quando ci siamo impegnati nella ricostruzione del marchio Alfa Romeo – ha detto Marchionne – siamo sempre stati convinti che Alfa dovesse esprimere il proprio potenziale anche nelle corse, proprio là dove il marchio è nato, si è fatto conoscere ed è diventato leggenda grazie alle imprese dei suoi piloti, a partire da Enzo Ferrari che a inizio carriera guidava proprio le Alfa Romeo. E la F1 è il riferimento naturale per questo marchio. Perché è lo sport che rappresenta la massima espressione della tecnologia, esaltando allo stesso tempo il talento dell'uomo e l'importanza del lavoro di squadra. È da diverso tempo che volevamo tornare alle corse: ma abbiamo preferito aspettare di essere pronti a farlo al momento giusto. Ora siamo pronti a restituire all'Alfa il posto che merita nel panorama delle competizioni sportive. Oggi è una giornata di orgoglio per tutti gli alfisti che hanno atteso questo momento per oltre trent'anni”.

I colori della livrea saranno il rosso e il bianco e per iniziare i piloti scelti da Marchionne saranno Charles Leclerc e Markus Ericcson, non dimentica però Giovinazzi, che per il momento rimane il terzo pilota scelto per la nostra rosso-bianca.

Per quanto riguarda il quadrifoglio, che finora è sempre stato il simbolo delle Alfa da corsa dal 1920, resterà simbolo solo della Ferrari di cui Alfa Romeo rimane sponsor nonostante tutto.

Quindi non ci rimane che aspettare la prima corsa di Alfa e fare il tifo!