ALFA ROMEO 4C

a partire da 64.000 €
  • Foto

ALFA ROMEO 4C

ALFA ROMEO 4C

Il progetto 4C nasce dallo spirito Alfa Romeo più puro: quello che vuole regalare agli appassionati il sogno di possedere una supercar.
4C è un'auto unica nel design e nella tecnologia, ed è creata per emozionare sulla strada e in pista.
 

Il design di 4C ripercorre la storia ereditando i tratti inconfondibili della 33 Stradale.

Costruita a Modena, Alfa Romeo 4C è il punto d’incontro di due eccellenze: l’ingegneria Alfa Romeo e la produzione Maserati.
Le prestazioni non sono mai state così attraenti: la reattività è una caratteristica imprescindibile per un’auto progettata per stupire: il nuovo cambio a doppia frizione a secco ottimizza i tempi del cambio marcia e assicura lo scarico a terra ottimale della potenza del motore. Con il selettore D.N.A. in modalità Race, il divertimento in pista è assicurato.

Il cambio automatico a doppia frizione garantisce cambi di marcia più veloci in ogni condizione. L’innovativa funzione Launch Control permette di ottimizzare le funzionalità di tutti i sistemi della vettura e sfruttare al massimo l’accelerazione da fermo. Il cuore della 4C è un propulsore da 1750 cc turbo, creato per rappresentare il massimo della tecnologia motoristica a combustione interna.
L’ingegneria Alfa Romeo è riuscita a rendere questa tecnologia ancora più aggressiva ed efficiente con una soluzione che eroga prestazioni sportive senza precedenti, degne di una supercar.

Tutto è concepito per regalare le più pure emozioni Alfa Romeo al volante: guidare per credere. Con la configurazione a motore centrale e il sofisticato sistema di sospensioni, 4C è perfettamente bilanciata e capace di dominare la strada a qualsiasi velocità. L’impianto frenante, con i dischi forati autoventilanti e le pinze Brembo sulle ruote anteriori, consente a 4C di fermarsi da 100 km/h in soli 36 metri. 

Inoltre, Alfa Romeo 4C monta pneumatici di diversa misura sull'anteriore e sul posteriore, garantendo così una perfetta aderenza su ogni strada e in qualsiasi condizione atmosferica.

Il peso a secco della vettura è di soli 934 kg; questo è il motivo per cui 4C ha uno dei più bassi rapporti peso/potenza: meno di 4 kg/cv. E con il ritorno della trazione posteriore, 4C garantisce una grande esperienza di guida e inconfondibili sensazioni da vera sportiva in pista. La fibra di carbonio è il materiale più innovativo nell’ingegneria automobilistica. Il telaio di 4C – che pesa solo 73 kg – è costituito da una monoscocca in fibra di carbonio. Il blocco motore e le crash box anteriori e posteriori del telaio sono interamente realizzate in alluminio, una scelta che unisce robustezza ed estrema leggerezza. Il corpo esterno è realizzato nello speciale composto SMC, un materiale a bassa densità che combina leggerezza (è 20% più leggero dell’acciaio) ad una stabilità equiparabile all’acciaio e superiore all’alluminio.

 

…DICONO DI 4C…

“regala emozioni a non finire. Essenziale ma raffinato è l’abitacolo, che presenta molte parti in fibra di carbonio lasciate a vista (meno rivestimenti significano meno peso) e una plancia ridotta all’osso; ricchissimo di informazioni il cruscotto, tutto digitale, che in modalità Race rimpiazza il termometro del lubrificante e il manometro del turbo con gli indicatori di accelerazione longitudinale e laterale (espresse in “g”)” Al Volante

“Bassa e larga come una vettura da corsa, la 4C ha un frontale inconfondibilmente Alfa Romeo e la grinta di una vera purosangue.” Al Volante

“Meccanica sofisticata, telaio in materiali compositi e leghe leggere: è raffinata come una vettura da corsa.” Al Volante

“La fibra di carbonio, con cui sono costruiti molti elementi esterni della vettura, consentono ad essa di tenersi letteralmente incollata all’asfalto senza slittamenti o perdite di aderenza” Drive K

E'la piccola coupé sportiva del Biscione che molti attendevano da tempo. La supercar compatta con telaio in fibra di carbonio è figlia naturale della 8C Competizione e punta tutto sul puro piacere di guida derivante dal motore centrale da 240 CV e dalla trazione posteriore.” Omniauto